Asilo nido IL PULCINO Vicenza Accreditato Regione Veneto

Vai ai contenuti

Menu principale:

Asilo nido IL PULCINO Vicenza Accreditato Regione Veneto

Come potete immaginare la giornata è molto conivolgente e ricca di stimoli per i bambini.
   
Dalle 7.30 alle 9.00 è il momento della accoglienza, con particolare cura al rituale del distacco: le educatrici dedicano una particolare attenzione a questo momento molto delicato per i bambini cercando di attuare strategie diversificate per favorire un distacco sereno dal genitore;
      
Alle 9.15 il primo spuntino, sempro molto gradito, a base di the con biscotti o frutta fresca di stagione;

Piu o meno alle 10.00 si da sapzio al gioco libero e proposte di attività strutturate: le educatrici attraverso la progettazione di momenti differenti, coinvolgono i bambini e le bambine in giochi e /o attività e nella costruzione di relazioni ed esperienze di crescita;
  
A seguire (più o meno intorno alle 10.50) si inzia con il pranzo: l'alimentazione, oltre a rappresentare un momento nutrizionale, comprende in sé una serie di interventi sensoriali, emotivi e psicologici che costituiscono le basi dei primi rapporti relazionale dei bambini. Nella vita al Nido il cibo raffigura un sistema di rapporti, di apprendimenti che vedono come protagonisti i bambini, gli educatori, le famiglie. Per il bambino il cibo è oggetto di conoscenza, fonte di piacere, socialità e benessere, importante momento relazionale, ricco di valenze simboliche che veicolano sentimenti d'amore, d'accettazione, di intimità. Mangiare al Nido significa elaborare
insieme agli altri un rituale fatto di tempi e scansioni particolari, di scambi, vicinanze, sensazioni molteplici. E' una grande conquista di crescita, occasione di apprendimento con un adulto vicino, attento e incoraggiante.
  
Alle 12.30 è il momento del sonno: è un momento delicato nella giornata del bambino che, per potersi 'abbandonare con fiducia' e per 'lasciare temporaneamente' ciò che lo circonda, deve essere rassicurato dall'educatore di riferimento attraverso la costruzione di abitudini individuali (l'orsetto, il ciuccio..) e di gruppo (la ninna nanna, il racconto di una fiaba...). Il riconoscimento e il rispetto di queste abitudini e delle emozioni che questo momento scatena permettono ad adulti e bambini di creare gradualmente uno spazio privilegiato, all'interno del quale sentirsi riconosciuti e accolti nei propri bisogni.

Alle 15.00 viene proposto uno spuntino prima del rincongiungimento con i genitori. Le educatrici  favoriscono questo momento “delicato” di ricongiungimento tra bambini e genitori accogliendo le famiglie,rispettando le modalità di saluto e di ritrovo di ciascuno.                     

 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu